Visualizzazione Contenuto Web

Lavoro femminile e conciliazione

Idea Guida:  Sperimentare iniziative atte a favorire l'equilibrio vita-lavoro in aziende pilota della provincia di Lecce, attraverso la soluzione organizzativa della sostituzione

Soggetto capofila: Provincia di Lecce

PARTNERS di progetto:

  • Comune di Lecce;
  • Confindustria;
  • Confcommercio;
  • Confartigianato;
  • CISL e  UIL;
  • Bricocenter Italia srl,
  • Nemola snc Lecce,
  • CityModa Store Lecce
  • ISPA
  • Studio Come

Attività realizzate

1. Attività di sensibilizzazione e informazione sulle pratiche di conciliazione

  • Realizzazione di attività seminariali e di uno sportello informativo sulla cultura della parità e sulle politiche della conciliazione in 50 aziende del territorio (raggiunte 200 lavoratrici).

2. Attività dei fabbisogni e delle buone prassi

  • Realizzazione di interviste a 20 soggetti delle tre imprese pilota (referenti aziendali, sindacali, di categoria e lavoratori/lavoratrici) sui bisogni ma anche sulle esperienze positive di conciliazione attuate all'interno dell'azienda di appartenenza. Le interviste sono state integrate da un focus group a cui hanno partecipato gli altri partner del progetto (istituzionali, sindacali e di categoria).

3. Attività di formazione destinata a donne disoccupate per l'inserimento in un elenco a disposizione di aziende del settore commerciale aderenti o meno al progetto

  • Realizzazione di un corso di formazione di 70 ore destinato a 26 donne disoccupate in situazioni di disagio socio-economico con conseguimento del titolo di "addetta alle vendite" e inserimento in un elenco per esigenze occupazionali di tipo non solo temporaneo.

4. Sperimentazione di un'organizzazione lavorativa favorevole alla conciliazione vita-lavoro nelle aziende partner

  • Sostituzione di 26 lavoratrici madri addette alle vendite durante i turni di lavoro festivi con altrettante donne disoccupate e formate;
  • Monitoraggio sull'esperienza attraverso questionari alle lavoratrici sia sostituite che sostitute e interviste ai datori di lavoro.

5. Attivazione di un "Tavolo di lavoro provinciale permanente per la conciliazione"

  • Coinvolgimento di attori istituzionali e del welfare locale, imprese, sindacati e associazioni di categoria aderenti al progetto. Il Tavolo continua a lavorare in stretta collaborazione con l'Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Lecce.

Risultati conseguiti

  • Innalzamento dei livelli di consapevolezza su diritti e opportunità di conciliazione per imprenditori e lavoratrici
  • Diffusione di informazioni e risultati del progetto: 100 destinatari raggiunti attraverso 2 workshop finali (50 coinvolti nel workshop organizzato dalla Provincia di Lecce e 50 in quello organizzato dal Comune di Lecce). Siti web del capofila e di altri 7 partner di progetto; articoli di stampa per la pubblicizzazione delle attività del Patto e altre attività divulgative curate dall'Ufficio di Comunicazione del progetto.
  • Creazione di una rete di collaborazione sulle politiche di conciliazione consolidata, oltre la scadenza del progetto, nel "Tavolo di lavoro provinciale permanente per la conciliazione" in stretto rapporto con l'Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Lecce.

Punti di forza

  • Sensibilizzazione alle politiche di conciliazione nelle aziende del settore commercio della provincia di Lecce con il coinvolgimento di imprenditori, lavoratori, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali
  • Ottimo lavoro di pubblicizzazione dei risultati del progetto PSG
  • Efficacia a lungo termine della rete di collaborazione sulle politiche di conciliazione del "Tavolo di lavoro provinciale permanente per la conciliazione"

Criticità

  • Scarso successo del sistema del voucher per il pagamento della sostituzione delle lavoratrici per difficoltà tecniche operative legate sia alla reperibilità dei voucher sia al numero di ore da retribuire, sia alla mancanza di copertura assicurativa
  • Necessità di stabilizzazione dell'esperienza della sostituzione, che di fatto è stata più un affiancamento. 

 


 

Visualizzazione Contenuto Web