Progetto R.O.S.A. - Rete per l'Occupazione e i Servizi di Assistenza

 

Avviato nel 2008 in forma sperimentale, il Progetto ROSA è un intervento di qualificazione degli assistenti domiciliari e di regolarizzazione del lavoro di cura grazie al sostegno economico erogato alle famiglie che li assumono. Il Progetto è considerato una buona prassi a livello nazionale ed è stato riproposto in altre regioni italiane impegnate, al pari della Puglia, nel sostegno alla domiciliarità nell'assistenza a persone non auto-sufficienti e nelle politiche di prevenzione ed emersione del lavoro nero.

Il primo passo, nel 2010, ha visto la creazione degli elenchi provinciali, preso i Centri per l'Impiego, per l'iscrizione degli assistenti domiciliari, elenchi differenziati  sulla base delle competenze certificate e dei titoli di studio.

Sono 4975, nella quasi totalità donne, le persone iscritte in questi elenchi:

1592 sono già pronte per essere assunte da famiglie che ricevono così l'incentivo economico previsto; gli altri sono destinatari di un percorso formativo specifico di qualificazione che migliori la loro occupabilità sul mercato del lavoro.

Da settembre 2011 è aperto, in modalità sportello, il secondo avviso che consente di presentare la domanda di incentivo per 24 mesi consecutivi, per un importo pari a un massimo di complessivi € 5.000 in quota ai contributi previdenziali versati a seguito dell'assunzione.

Sono circa 800 gli assistenti che potranno essere assunti grazie all'erogazione del contributo alle famiglie.

 

Visualizzazione Contenuto Web