Visualizzazione Contenuto Web

C.LA.C : Conciliazione, Lavoro & Cura

Idea Guida: Diffondere la cultura della conciliazione vita lavoro nella PA e nel sistema delle imprese sperimentando azioni concrete di conciliazione e strumenti di valutazione degli interventi sulla spesa attraverso il bilancio sociale e di genere.

Soggetto capofila: Consorzio fra Cooperative sociali ELPENDU' 

PARTNERS di progetto:

  • Comune di Brindisi
  • Comune di Mesagne
  • Comune di  San Pietro Vernotico
  • Centro Studi Economici Università del Salento

Attività realizzate:

1.Analisi dei fabbisogni

  • Ricerca sui bisogni di conciliazione espressi da un campione di 500 dipendenti e lavoratori atipici occupati presso aziende pubbliche e private attive nel territorio brindisino e analisi dei servizi di conciliazione presenti sul territorio degli Ambiti territoriali n. 1 e n. 4 della provincia di Brindisi, attraverso la mappatura dei servizi socio-educativi-assistenziali per minori, anziani non autosufficienti e disabili operativi.

2.Sensibilizzazione e informazione sulla conciliazione vita-lavoro

  • Diffusione di strumenti per il social and gender auditing nelle amministrazioni locali e nelle imprese e formazione dedicata al personale delle Pubbliche amministrazioni
  • Comunicazione e sensibilizzazione del territorio
Risultati conseguiti
  • Messa a punto del Catalogo di buone pratiche di gender auditing
  • Censimento e analisi dei servizi di conciliazione attivi negli Ambiti territoriali di pertinenza dei Comuni partner
  • Elaborazione e somministrazione di questionari on line per lo studio dei bisogni di conciliazione dei lavoratori
  • Costruzione dell'indice di sostenibilità di genere
  • Sottoscrizione di Linee guida alla contrattazione decentrata
  • Divulgazione e promozione delle azioni di progetto e sensibilizzazione delle tematiche di genere

Punti di forza

  • Rafforzamento della rete territoriale con il coinvolgimento nelle attività progettuali di: Provincia di Brindisi, Confcooperative Brindisi, Legcoop Puglia, CGIL, CISL e UIL, Cittadella della Ricerca, Confindustria Brindisi, le associazioni ProAttivamente, AKTA, AZIM, Gruppo Pari Opportunità
  • Il fatto che il capofila fosse un soggetto privato ha consentito al progetto di non arenarsi di fronte al commissariamento degli enti pubblici (Comune di Brindisi, Provincia, ecc.)

Criticità

  • Impossibilità di realizzare sperimentazioni di misure concilianti e di formalizzare quelle già in uso presso le cooperative