Visualizzazione Contenuto Web

Le pari opportunità nel PO FESR 2007/2013

 
Il Programma Operativo FESR 2007-2013 mostra una particolare attenzione ai "principi di pari opportunità e non discriminazione", sia in termini programmatici e strategici, che di interventi previsti. La strategia si articola in orientamenti di natura trasversale, in grado di incidere in tutti gli Assi e Linee del Programma operativo. Questo approccio trasversale, di mainstreaming, ha un impatto su tematiche che, a prima vista, potrebbero sembrare lontane da una visione più tradizionale delle pari opportunità per tutti.
 
Il PO FESR ha inglobato principi e strumenti in svariate materie prevedendo ingenti risorse per dotare di infrastrutture e servizi il territorio, per promuovere il tema della conciliazione vita/lavoro, migliorare la vivibilità dei territori, sostenere l'occupazione femminile con una forte azione di sensibilizzazione rispetto al tema  della corresponsabilità del lavoro di cura.
 
In particolare, grazie al PO FESR,  la Puglia può oggi offrire ai suoi cittadini e cittadine una dotazione di servizi per la cura dei bambini, degli anziani  e delle persone non autosufficienti, garantendo l'integrazione del Programma  FESR con le politiche di genere promosse dalla Legge Regionale 7/2007.
 
 
Rapporti Annuali di Esecuzione

Il Rapporto Annuale di Esecuzione (RAE) è il documento che offre un quadro informativo complessivo sullo stato d'attuazione del Programma Operativo (FESR o FSE) ed effettua il bilancio dell'anno evidenziando i risultati più significativi della sua esecuzione.

Il RAE è un importante strumento di monitoraggio e verifica, sia  per i soggetti istituzionali, deputati al controllo del Programma (Commissione Europea, Ministeri, ecc..), sia per informare la cittadinanza.

Il RAE dedica una sezione ad hoc alle politiche e interventi per l'applicazione del principio di pari opportunità e non discriminazione.