Visualizzazione Contenuto Web

Primo Piano operativo di prevenzione e contrasto alla violenza di genere

 

Il Piano operativo, adottato a seguito di un'ampia fase di confronto e concertazione  con i soggetti del partenariato sociale e istituzionale, si articola in 4 linee di intervento, tutte avviate ed in piena fase di attuazione:

a) Sistema regionale di monitoraggio e valutazione di cui all'art. 14 della l.r. 29/2014:

  • realizzati  i monitoraggi relativi agli accessi delle donne presso i centri antiviolenza per le annualità 2014-15-16 con elaborazione e analisi dei dati raccolti; in fase di raccolta ed elaborazione i primi dati per l'anno 2017;
  • prodotto  il primo report statistico regionale relativo ai minori vittime di maltrattamento e violenza in carico ai servizi sociali pugliesi;
  • realizzati i monitoraggi relativi agli inserimenti delle donne, sole o con figli, presso le case rifugio per le annualità 2015-16; in fase di raccolta ed elaborazione i primi dati per l'anno 2017;

 

b) Programmi antiviolenza (ex art. 16 della l.r. 29/2014)

Nel 2015, con un Primo Avviso pubblico sono stati approvati e finanziati 36 Programmi antiviolenza, presentati dagli Ambiti sociali territoriali insieme ai centri antiviolenza. Ogni programma è stato finanziato per €.40.000,00, risorse  che integrano  quanto previsto dalle convenzioni sottoscritte tra gli Ambiti territoriali e i CAV,  come previsto dal Piano sociale di zona. Con questo primo intervento si è inteso rafforzare e consolidare la presenza e i servizi dei Centri antiviolenza sui diversi territori.

Successivamente, nel 2017, con un secondo  Avviso pubblico, sono stati presentati programmi da 43 Ambiti territoriali sul totale di 45 Ambiti presenti. A dicembre 2017 ne sono stati finaziati 38.    

Tutti i programmi di questo secondo avviso hanno una durata di 18 mesi e promuovono percorsi di autonomia delle donne, con riguardo particolare all'inserimento socio lavorativo e al sostegno alloggiativo. Sono i centri antiviolenza i soggetti  attuatori  dei Programmi antiviolenza  mentre gli Ambiti territoriali  assumono la responsabilità amministrativa della loro realizzazione. Le attività sono in pieno svolgimento.

Importo delle risorse destinate complessivamente, a valere sui due avvisi regionali:  euro 3.315.417,55.

 

c) La programmazione sociale territoriale  in materia di prevenzione e contrasto della violenza 

Per l'attuazione di questa linea di intervento, rivolta agli Ambiti territoriali per il sostegno degli interventi attribuiti ai Comuni dalla legge 29/2014, la Regione Puglia ha selezionato, con Avviso pubblico, proposte presentate dagli Ambiti e tese a sostenere la continuità delle attività dei centri antiviolenza, a garantire gli inserimenti temporanei delle donne vittime di violenza, sole o con figli, presso le case rifugio o a fornire loro assistenza economica e alloggiativa.

Le attività sono in essere.

Importo delle risorse destinate a questa linea di intervento: euro 900.000

 

d) Interventi per la prevenzione e il contrasto del maltrattamento e violenza in danno dei minori 

Linea di intervento destinata  al finanziamento dell'attuazione delle "LINEE GUIDA REGIONALI IN MATERIA DI MALTRATTAMENTO E VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE PERSONE MINORI PER ETA", approvate con DGR 1878/2016, con l'obiettivo prioritario di rendere omogeneo sul territorio regionale il percorso di presa in carico di monori vittime di maltrattamento/violenza, attraverso l'implementazione di assetti organizzativi che favoriscano e agevolino il confronto/integrazione tra professionisti e servizi per il raggiungimento di obiettivi condivisi negli interventi di rilevazione, protezione, tutela, cura. Le attività sono state avviate.

Importo delle risorse complessivamente destinate:    euro 1.434.248,59