Visualizzazione Contenuto Web

Programmazione annualità 2017 - 2018 

 

La strategia di intervento a breve e a medio termine si muove su tre direttrici:

  1. Consolidamento, qualificazione e potenziamento della rete locale dei servizi antiviolenza (cav e case rifugio, interventi di emergenza e protezione di primo livello) per dare continuità ai servizi presenti e maggiore capillarità dei servizi sul territorio
  2. Sostegno e potenziamento dei percorsi di autonomia delle donne vittime di violenza (inserimento socio-lavorativo, accoglienza di secondo livello, autonomia abitativa)
  3. Promozione di azioni di formazione di primo e secondo livello (di base e specialistica integrata),  di sensibilizzazione, di informazione e comunicazione.

Per l'attuazione della strategia delineata Regione Puglia ha a disposizione circa €.4.000.000 fra risorse statali e risorse proprie che vengono destinate alle seguenti misure: 

€ 1.452.709,00, per il sostegno alle attività di Centri antiviolenza e degli sportelli antiviolenza che si occupano di realizzare progetti di presa in carico individualizzati volti al superamento della situazione di disagio derivante dalla violenza subita; percorsi di ospitalità per le donne, sole o con minori, che si trovino in situazioni di pericolo per l'incolumità psichica e/o fisica propria e/o dei minori; attività di sensibilizzazione e di informazione sul tema rivolte alla cittadinanza, con particolare attenzione ai giovani e agli adolescenti e ai luoghi di lavoro pubblici e privati, al fine di favorire l'emersione del fenomeno; percorsi mirati, anche terapeutici, nei confronti degli autori degli atti di violenza.

€. 1.480.806,00 per fornire un ricovero sicuro, in caso di valutazione del rischio molto elevata, o un sostegno alloggiativo che permetta alle donne di recuperare la propria autonomia abitativa nel percorso di fuoriuscita dalla violenza

€. 953.700 per progetti personalizzati di inserimento lavorativo delle donne 

€. 81.626 per attività di sensibilizzazione/ comunicazione