La Regione Puglia è da anni impegnata nella promozione di politiche per le pari opportunità di genere e la prevenzione e il contrasto ad ogni forma di discriminazione, assumendo il principio della parità e delle pari opportunità in tutta l'attività di governo, programmatoria ed attuativa.

Nel 2007, in una data significativa, l'8 marzo, a conclusione di un percorso di ascolto e di condivisione con tutti gli stakeholder istituzionali e sociali, la regione ha approvato la legge 7 "Norme per le politiche di genere e la conciliazione vita – lavoro in Puglia", una legge organica per offrire una base normativa certa per servizi e iniziative in grado di garantire condizioni effettive di pari opportunità e ri-disegnare il profilo delle città intorno al diritto alla vivibilità e al miglioramento delle condizioni di vita per tutti.

La legge 7 del 2007 segue la legge 19 del 2006 "Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità e il benessere delle donne e degliuomini di Puglia", legge quadro per la programmazione e l'attuazione delle politiche di welfare all'interno della quale il Titolo III è interamente dedicato all'attuazione di politiche di conciliazione  vita lavoro, in attuazione di quanto previsto dalla L.53 del 2000.

 

 

 

 

Visualizzazione Contenuto Web